Torna indietro

Tommaso Moro. Il primato della coscienza

Tommaso Moro. Il primato della coscienza
27,55 -5%   29,00 

Ordina ora per riceverlo lunedì 9 agosto. 

55 punti carta PAYBACK
Rilegato:
320 Pagine
Editore:
Paoline Editoriale Libri
Pubblicato:
05/11/2010
Isbn o codice id
9788831536752

Descrizione

Tommaso Moro (1478 - 1535) è una figura attuale per la lucidità e la concretezza della sua fede e del suo impegno civile e politico che viveva al di sopra della corruzione. Politico e umanista, uomo di lettere e avvocato, scrittore e studioso dei classici, ricoprì la carica di Lord Cancelliere dello Stato durante il regno di Enrico VIII. Coltivava una grande stima per i valori della libertà, della giustizia, dell'amicizia, del servizio agli altri. In nome della sua fede e del primato della sua coscienza, nel 1532 si oppose al divorzio di Enrico VIII e si rifiutò di firmare nel 1534 l'Atto di supremazia, che segnò lo scisma con la Chiesa cattolica. Per questa sua radicale opposizione alle scelte di Enrico VIII fu accusato di tradimento, incarcerato nella Torre di Londra e dallo stesso Enrico VIII condannato a morte per decapitazione nel 1535.L'opera teatrale di Robert Bolt "Un uomo per tutte le stagioni" ha ispirato questa biografia che si compone di quattro capitoli dedicati alle quattro stagioni, che segnano le tappe della vita di Tommaso Moro: la giovinezza, la maturità e il tempo della scelta definitiva che sfocia nel tempo del dolore e della fedeltà estrema al primato della coscienza. L'autrice utilizza un artificio letterario, facendo parlare il Cancelliere che, dal carcere, poche ore prima di morire, rivede la sua vita, espone il suo pensiero e testimonia la sua fede e la sua coerenza.