Torna indietro

Vanagloria e orgoglio. Il rapporto deformato con il fare e con Dio

Vanagloria e orgoglio. Il rapporto deformato con il fare e con Dio
2,90

Ordina ora per riceverlo lunedì 27 luglio. 

6 punti carta PAYBACK
Brossura:
64 Pagine
Editore:
San Paolo Edizioni
Pubblicato:
12/02/2013
Isbn o codice id
9788821577192

Descrizione

Se l'acedia è atonìa, la vanagloria provoca una sorta di ipertonìa: in noi si risvegliano il vigore e la forza, e tutto in vista della lode, dell'applauso altrui. Eppure, paradossalmente, la vanagloria e l'acedia sono probabilmente i vizi più diffusi nella nostra società: certo, l'acedia scaccia la vanagloria e la vanagloria l'acedia, ma entrambi questi vizi saturano l'aria che respiriamo. La vanagloria è davvero una tentazione sottilissima e assai difficile da discernere, un vizio multiforme che ci attacca da ogni parte: "facilmente si mescola a ogni opera virtuosa". L'orgoglio, strettamente legato alla vanagloria, è invece il vertice e il più sottile di ogni peccato e, nel contempo, si cela in ognuno di essi.