Torna indietro

Vertigo Art & Media. Il secolo di arte off media dal futurismo al web

Vertigo Art & Media. Il secolo di arte off media dal futurismo al web
42,75 -5%   45,00 

Ordina ora per riceverlo martedì 27 aprile. 

86 punti carta PAYBACK
Brossura:
588 Pagine
Editore:
Skira
Pubblicato:
01/01/2007
Isbn o codice id
9788861302075

Descrizione

Il Novecento è stato il territorio in cui l'arte ha articolato maggiormente il proprio linguaggio, rispetto al passato, attraverso l'esperienza della multimedialità, con un senso di euforia che ne ha caratterizzato la ricerca fin dall'inizio del secolo scorso avvolgendo il lavoro degli artisti in una 'vertigine' di nuove opportunità e strumenti espressivi. Vertigo si propone di inquadrare tutte le forme di comunicazione mediatica dell'ultimo secolo, dalla radio al telefono, dalla fotografia al cinema, dalla televisione al web, attraverso un percorso che prende avvio dalle prime incursioni storiche nel campo delle tecnologie con gli esperimenti sonori e poetici di Marinetti e Schwitters, con quelli visivi e filmici di Duchamp e Dalí, per arrivare attraverso Andy Warhol e la pop art, la conceptual art e artisti come Léger, Picabia, Picasso, Magritte, Klein, Manzoni, Bourgeois, Beuys, Kiefer e Viola, fino ai maggiori rappresentanti della scena internazionale odierna. Si tratta, quindi, del racconto visivo del secolo in cui l'arte ha, con evidenza, messo in crisi le proprie tradizionali forme di espressione appropriandosi, a fini artistici, degli strumenti mediatici che via via hanno caratterizzato l'evoluzione tecnologica. Una nuova rilettura del rapporto tra individualità e movimenti che hanno segnato con le loro ricerche le tappe fondamentali dell'appropriazione, a fini artistici, dei nuovi media, così da comprendere oltre ai maestri storici, i contributi da Ed Ruscha a Lawrence Weiner per il libro, da Nam June Paik a Bruce Nauman per il video, da Laurie Anderson a Christian Marclay per la musica, sino ad arrivare alle vicende che hanno segnato gli ultimi vent'anni.