Torna indietro

Un banchiere innovatore. Ritratto di Luigi Bacci nella società marchigiana della seconda metà del Novecento

Un banchiere innovatore. Ritratto di Luigi Bacci nella società marchigiana della seconda metà del Novecento
20,00

Ordina ora per riceverlo giovedì 23 settembre. 

40 punti carta PAYBACK
Brossura:
192 Pagine
Editore:
Il Mulino
Pubblicato:
05/11/2020
Isbn o codice id
9788815290793

Descrizione

Nello sviluppo economico delle Marche della seconda metà del Novecento legato al modello della «Terza Italia», un ruolo decisivo si deve a un tessuto produttivo di piccole e medie imprese, capace di rispondere alle esigenze delle comunità locali. Esso si definisce intorno a uomini che interpretano le loro funzioni nella chiave di un forte impegno sociale e civile, destinato a superare ogni interesse personale. Una di queste figure è quella di Luigi Bacci, protagonista, in qualità di direttore generale e poi di amministratore delegato, dell'espansione della Banca Popolare di Ancona. Dal 1956 in poi, essa è artefice di uno sviluppo segnato dall'acquisizione di altri istituti di credito, fino a confluire nel 1995 nel Gruppo Banca Popolare di Bergamo-Credito Varesino. In questo volume si ricostruisce la sua biografia: Luigi Bacci è stato un banchiere innovatore, che ha contribuito a trasformare il volto della sua regione. Egli è stato un protagonista assoluto del cosiddetto «modello marchigiano».