Torna indietro

A bulimia do belo. Para una cartografia literaria de Italia no século XX. Ediz. portoghese e italiana

A bulimia do belo. Para una cartografia literaria de Italia no século XX. Ediz. portoghese e italiana
25,50 -15%   30,00 

Ordina ora per riceverlo martedì 24 luglio. 

51 punti carta PAYBACK
Brossura:
452 Pagine
Editore:
Edizioni Dell'orso
Pubblicato:
11/05/2018
Isbn o codice id
9788862748421

Descrizione

Il presente studio propone una mappa dell'Italia come geografia fisica, umana e mentale frequentata dalla letteratura portoghese durante il XX secolo in funzione di un quadro concettualmente più ampio e cronologicamente più vasto che è quello della persistenza della tematica italiana nell'immaginario universale, sotto forma di un insieme di sensazioni, idee e opinioni inserite nella tradizione del viaggio nel Bel paese. Prendiamo come punti di riferimento le città di Firenze, Milano, Venezia, Assisi, Roma, Napoli e Pisa per verificare come le stesse vengono configurate letterariamente da Jaime Cortesao ("Italia Azul", 1922), Manuel Teixeira Gomes ("Agosto Azul", 1930), Abel Salazar ("Uma Primavera em Italia", 1934), Ruben A. ("Paginas", 1956), Agustina Bessa-Luis ("Embaixada a Caligula", 1961), David Mourao-Ferreira ("Discurso Directo", 1969) e José Saramago ("Manual de Pintura e Caligrafia", 1977), gli scrittori portoghesi che hanno dedicato le pagine più significative all'Italia novecentesca, frutto del loro contatto diretto con la realtà e del confronto con quella prestigiosa imagologia.