Torna indietro

La canoa di carta. Trattato di Antropologia Teatrale

La canoa di carta. Trattato di Antropologia Teatrale
23,00

Ordina ora per riceverlo venerdì 11 dicembre. 

46 punti carta PAYBACK
Brossura:
264 Pagine
Editore:
Il Mulino
Pubblicato:
01/01/2004
Isbn o codice id
9788815097880

Descrizione

Mettendo a frutto le proprie esperienze di regista e di studioso delle diverse tradizioni teatrali europee ed asiatiche, Eugenio Barba distilla in questo libro i principi transculturali che stanno alla base dell'arte dell'attore e del danzatore. Allo sguardo freddo dello scienziato si alterna quello di un viaggiatore appassionato, che rintraccia nella propria biografia e nelle storie di attori e registi del nostro secolo il valore del teatro come disciplina e rivolta. Scienza del 'corpo dilatato', l'Antropologia Teatrale studia il comportamento dell'essere umano in una situazione di rappresentazione organizzata. Non si occupa dell'espressione artistica, ma di ciò che la precede e la rende possibile. Analizza il livello pre-espressivo che è il fondamento dell'espressione. Si concentra su quegli elementi che danno efficacia alla 'presenza' dell'attore o del danzatore e gli permettono di tendere e guidare l'attenzione degli spettatori. Teatro e danza, da questo punto di vista, non sono regioni separabili, come non lo sono state e non lo sono nella maggior parte delle culture sceniche, sia in quelle antiche occidentali sia in quelle asiatiche.