Torna indietro

Il caso Beccaria. A 250 anni dalla pubblicazione del «Dei delitti e delle pene»

Il caso Beccaria. A 250 anni dalla pubblicazione del «Dei delitti e delle pene»
33,00

Ordina ora per riceverlo lunedì 4 ottobre. 

66 punti carta PAYBACK
Brossura:
426 Pagine
Editore:
Il Mulino
Pubblicato:
08/09/2016
Isbn o codice id
9788815265982

Descrizione

Cesare Beccaria ha cambiato il nostro modo di pensare il diritto di punire e la stessa idea di giustizia, ponendo al centro del suo ragionamento la difesa dell'uomo dall'uomo stesso. Il suo pensiero è sempre attuale e in occasione dei 250 anni dalla pubblicazione del Dei delitti e delle pene l'attenzione internazionale verso l'illuminista milanese è stata altissima. Perché tanto clamore e coinvolgimento emotivo? Nel Settecento Beccaria era stato osannato come una celebrità internazionale, ma aveva al tempo stesso suscitato critiche velenose. Ancora oggi, nonostante i molti riconoscimenti, le sue pagine riescono a causare profonda irritazione fra i giuristi. Cosa racchiude di speciale e di perennemente attuale quel pamphlet ancora capace di scuotere le coscienze e di porre interrogativi sulla pena di morte, sulla pratica umanitaria della giustizia e più in generale sulla natura profonda e la legittimità del diritto di punire? Questo volume offre una ricognizione dei più recenti studi storici internazionali su Beccaria e una verifica dell'attualità del suo pensiero.