Torna indietro

Dei conduttori per preservare gli edifizj da' fulmini

Dei conduttori per preservare gli edifizj da' fulmini
18,64 -5%   19,63 

Ordina ora per riceverlo giovedì 28 ottobre. 

37 punti carta PAYBACK
Libro:
232 Pagine
Editore:
Giunti Editore
Pubblicato:
01/01/2001
Isbn o codice id
9788809012578

Descrizione

La pubblicazione "Dei conduttori per preservare gli edifizj da' fulmini" del 1778 consacrò Giuseppe Toaldo (1719-1797), filosofo naturale di fama europea, come indiscusso protagonista della battaglia culturale a favore dell'uso dei parafulmini. L'opera, autentico manifesto degli apologeti delle 'spranghe' o 'aste elettriche', contribuì a chiarire l'infuocato dibattito europeo settecentesco sull'utilizzazione dei parafulmini e a dissipare i timori sollevati dall'invenzione di Benjamin Franklin. Durante la seconda metà del Settecento i fenomeni elettrici cessarono di destare soltanto meraviglia e stupore e diventarono oggetto sistematico di studio, fino a costituire un capitolo fondamentale della fisica sperimentale. Toaldo si dedicò all'elettrologia, scienza nuova e ricca di promesse, privilegiandone gli aspetti applicativi. La rivoluzionaria idea di sottrarre le folgori a Giove e 'divertire' i fulmini dagli edifici per condurli innocuamente a terra, affascinò Toaldo, che si impegnò assiduamente per fare tacere cannoni e campane, tradizionali metodi adottati per scongiurare le temibili saette, e opporre avversari ben più temibili al funereo fulmine.