Torna indietro

Il crepuscolo della crociata. L'Occidente e la perdita della Terrasanta

Il crepuscolo della crociata. L'Occidente e la perdita della Terrasanta
24,00

Ordina ora per riceverlo mercoledì 6 ottobre. 

48 punti carta PAYBACK
Brossura:
334 Pagine
Editore:
Il Mulino
Pubblicato:
05/04/2018
Isbn o codice id
9788815274953

Descrizione

Ricca e opulenta capitale crociata, Acri cade nel 1291 segnando la fine della presenza latina in Terrasanta. L'Occidente accolse attonito la notizia, vedendo spegnersi la speranza di riconquistare Gerusalemme. Il libro ricostruisce le conseguenze della tragedia acritana e le principali reazioni dei contemporanei sino al volgere del nuovo secolo: la redazione di piani strategici per combattere i Mamelucchi, le accuse rivolte alle città marinare e agli Ordini militari, la circolazione di profezie relative agli Ultimi Tempi, la diffusione di false notizie (come quella della liberazione dei Luoghi Santi da parte dei Mongoli), la difesa di Cipro e del regno armeno di Cilicio, l'indizione del primo Giubileo della storia, l'affacciarsi del problema turco. La crociata pare giunta al crepuscolo. Ma la sua non sarà un'eclissi definitiva.