Torna indietro

La fine della virtù. Gracian, La Rochefoucauld, La Bruyère

La fine della virtù. Gracian, La Rochefoucauld, La Bruyère
14,72 -5%   15,50 

Ordina ora per riceverlo mercoledì 10 marzo. 

29 punti carta PAYBACK
Libro:
256 Pagine
Editore:
Dedalo
Pubblicato:
01/01/1993
Isbn o codice id
9788822061430

Descrizione

Attraverso un'analisi delle riflessioni dei tre autori, vengono messi a fuoco i mutamenti delle concezioni morali nel Seicento, soprattutto per quel che concerne l'interpretazione delle passioni e delle virtù nella natura contraddittoria dell'uomo. Il concetto di virtù non ha più solo un significato strettamente morale, ma ne acquista uno più generale di "arte e tecnica" nella prospettiva della più razionale costruzione che di sé l'uomo possa tentare. In particolare, la virtù morale viene considerata "maschera" e "strategia" delle passioni, che si rivelano così essere le autentiche motivazioni dell'uomo.