Torna indietro

Il governo universale della Chiesa e i diritti della persona

Il governo universale della Chiesa e i diritti della persona
26,60 -5%   28,00 

Ordina ora per riceverlo lunedì 5 luglio. 

53 punti carta PAYBACK
Libro:
402 Pagine
Editore:
Vita E Pensiero
Pubblicato:
01/01/2003
Isbn o codice id
9788834309773

Descrizione

La Chiesa cattolica guida un sesto dell'umanità, grazie a un ordinamento collaudato da duemila anni di storia che trova il suo segno più caratteristico nelle 'chiavi del regno' affidate da Cristo a Pietro. E' l'unico esempio di governo globale operante nella nostra età, che pure è chiamata a vincere le sfide della globalizzazione. Ha relazioni diplomatiche con 187 Paesi ed è presente nelle maggiori organizzazioni internazionali. Ha rinnovato le sue leggi, al fine di adeguarle agli insegnamenti del Concilio Ecumenico Vaticano II. Il Codice della Chiesa latina del 1983 ha 60 edizioni bilingui ed è tradotto in 17 lingue tra cui il cinese, il vietnamita, il giapponese, l'indonese, il coreano. E' una realtà dunque imponente e capillare; eppure se ne parla poco tra i non addetti ai lavori. Anche a loro è rivolto questo volume, pur prevalentemente indirizzato agli studenti e ai canonisti. Esso si articola in due sezioni: la prima approfondisce quattro specifiche tematiche (la Chiesa e il diritto; la struttura costituzionale della Chiesa; i principi generali del matrimonio canonico; la Chiesa e il mondo), che non sono le uniche ma tra le più indicative del governo della Chiesa, fornendone i principi di base giuridici e storici. La sezione seconda contiene cinque Lezioni magistrali, pronunciate nel corso dell'anno accademico 2001-2002 da altrettanti Cardinali o Arcivescovi, responsabili di vertice di significativi Dicasteri o Consigli della Curia romana. Esse consentono di apprezzare la tradizione di scienza e di prudenza con la quale i più diretti collaboratori del Romano Pontefice guidano settori istituzionali di primaria importanza: dal governo dei Vescovi, alle terre di missione, all'amministrazione della giustizia, alle relazioni internazionali, alla preparazione e controllo delle leggi. Le "Lectiones magistrales" sono di Giovanni Battista Re ("La struttura costituzionale della Chiesa: Primato del Pontefice e collegialità dei Vescovi"), Crescenzio Sepe ("Il diritto missionario della Chiesa: evangelizzazione e dialogo interreligioso"), Mario Francesco Pompedda ("La retta amministrazione della giustizia nella Chiesa"), Jean-Louis Tauran ("La presenza della Santa Sede negli organismi internazionali"), Julian Herranz ("Il diritto canonico, perchè?").