Torna indietro

L'idealismo illiberale del giovane Marx. Il sistema del 1837 e la parte nascosta

L'idealismo illiberale del giovane Marx. Il sistema del 1837 e la parte nascosta
23,75 -5%   25,00 

Ordina ora per riceverlo lunedì 2 novembre. 

48 punti carta PAYBACK
Libro:
288 Pagine
Editore:
Castelvecchi
Pubblicato:
12/03/2020
Isbn o codice id
9788832828030

Descrizione

Un ruolo decisivo per lo sviluppo intellettuale di Karl Marx spetta ai suoi studi giusfilosofici condotti durante il primo semestre universitario berlinese, di cui egli fornisce una scarna descrizione nella lettera al padre del 10 novembre 1837. Essi sfociarono in un lavoro faticoso, antihegeliano e persino molto distante dalle posizioni che contraddistinguono il periodo delle sue opere giovanili, collocato da Althusser tra il 1840 e il 1844 - suddiviso dal filosofo francese nel momento razionalista-liberale e nel momento razionalista-comunitario. Prima di questa fase, dunque, ve ne è un'altra ugualmente importante, anch'essa razionalista, ma nient'affatto liberale, né comunitaria. Chiaro in tal senso è ciò che rimane di quel lavoro giusfilosofico - fino a oggi mai analizzato in modo approfondito -, totalmente ripudiato dallo stesso Marx dopo averne scoperto le forme illusorie e i contenuti illiberali. Prefazione di Roberto Finelli.