Torna indietro

La macchina del tempo. Quando l'Europa ha iniziato a scrivere la storia del mondo

La macchina del tempo. Quando l'Europa ha iniziato a scrivere la storia del mondo
26,60 -5%   28,00 

Ordina ora per riceverlo lunedì 1 febbraio. 

53 punti carta PAYBACK
Brossura:
339 Pagine
Editore:
Cortina Raffaello
Pubblicato:
15/11/2018
Isbn o codice id
9788832850581

Descrizione

Ribaltando la tesi convenzionale che data la diffusione planetaria della storia europea a partire dal XIX secolo, Serge Gruzinski ne anticipa l'inizio al Cinquecento. Più precisamente, nel Messico e nell'America iberica, dove i conquistadores colonizzano le società native e vi introducono il nostro modo di scrivere la storia. Pur essendo funzionale alla costruzione di un sistema di dominio e all'affermazione dell'eurocentrismo storiografico, la "macchina del tempo" che si mette in moto in Messico agisce in un contesto estremamente frastagliato sul piano etnico, linguistico e culturale. Un contesto di cui l'autore ci restituisce l'articolazione attraverso un affascinante archivio fatto di codici pittografici coloniali, testi in azteco e opere in spagnolo rimaste per secoli al di fuori della circolazione a stampa. Per questa via riaffiora alla superficie anche il contributo offerto da indigeni e meticci all'ampliamento degli orizzonti spaziali e antropologici della coscienza storica europea.