Torna indietro

Tra la nostalgia dell'estate e il gelo dell'inverno

Tra la nostalgia dell'estate e il gelo dell'inverno
7,80 -60%   19,50 

Ordina ora per riceverlo giovedì 5 novembre. 

16 punti carta PAYBACK
Brossura:
587 Pagine
Editore:
Marsilio
Pubblicato:
01/01/2004
Isbn o codice id
9788831781855

Descrizione

Quando John Krassner, giornalista americano dello Stato di New York, precipita dal quindicesimo piano della Casa dello studente Nyponet di Stoccolma, un passante evita miracolosamente di essere investito dal suo corpo, ma la sorte non risparmia il suo cane: la scarpa di Krassner (che stranamente precipita al suolo diversi secondi dopo il corpo) lo centra in pieno, uccidendolo. Tutto farebbe pensare a un suicidio, e il caso è destinato a essere rapidamente archiviato. Ma l'investigatore della polizia criminale Lars M. Johansson non riesce a convincersi e comincia a scavare nel passato del giornalista: da tempo Krassner stava lavorando a un manoscritto, forse un romanzo, su una misteriosa "Spia che andò a est". È tra quelle carte che si celano le ragioni della sua morte: l'affare Krassner si rivela un caso dai risvolti politici sorprendenti, di diretta competenza dei Servizi di sicurezza, impegnati a controllare tutto ciò che potrebbe minacciare la stabilità del Paese. Sono gli uomini dei Servizi, burocrati, spie, scaltri doppiogiochisti, a tenere le fila delle indagini: la verità su Krassner, e le verità di Krassner, si perdono in un dedalo di piste che portano direttamente alla CIA e ai Servizi russi e pongono al centro di tutta l'inchiesta la controversa figura del Primo ministro, dal passato diplomatico non propriamente cristallino. Intorno a Johansson, si muove un mondo di poliziotti e funzionari in perenne competizione, ambiziosi e spesso incompetenti, razzisti e misogini, un mondo di politici sottili e di imbroglioni senza scrupoli: a questo sistema, ritratto con crudele realismo, sarcasmo e grande ironia, in tutte le sue debolezze e la sua forza, in tutta la sua corruzione, è affidata un'indagine che potrebbe cambiare gli equilibri politici dell'Europa.