Torna indietro

I nuovi modelli dell'organizzazione e dell'azione amministrativa

I nuovi modelli dell'organizzazione e dell'azione amministrativa
13,60 -15%   16,00 

Ordina ora per riceverlo martedì 11 febbraio. 

27 punti carta PAYBACK
Brossura:
133 Pagine
Editore:
Giappichelli
Pubblicato:
04/12/2019
Isbn o codice id
9788892130692

Descrizione

Il lavoro si occupa, secondo tre direttrici, dell'ampio processo di riforma che ha interessato la pubblica amministrazione, sul piano strutturale e procedimentale, riconnesso a plurimi e variegati interventi normativi, anche di rango costituzionale. In primo luogo, si è analizzato il nuovo rapporto tra i livelli di governo, che ha comportato il passaggio da un modello centralista (di tipo piramidale) al cd "Stato delle autonomie" (avviato con la legge 8 giugno 1990 n. 142, più volte novellata, infine trasfusa nel d.lgs. n. 267 del 2000). Si è, poi, analizzato il rinnovato rapporto all'interno di ognuno dei predetti livelli di governo, imperniato sulla separazione tra il potere di indirizzo e coordinamento e le competenze gestionali, oltre che sulla privatizzazione del rapporto di impiego, con la tendenziale osmosi tra regime pubblicistico e disciplina privatistica e con la contrattualizzazione del rapporto (processo evolutivo avviato con la legge delega n. 421/92, sino al d.lgs. n. 165/2001, anch'esso di recente novellato). Infine, si è analizzato, il modello evolutivo "esterno" che ha riguardato i rapporti tra i livelli di governo e i cittadini amministrati, con il riconoscimento, in capo a questi ultimi di diritti e prerogative, con la giustiziabilità dell'inerzia della PA ed il riconoscimento di forme di ristoro in caso di ingiustificati ritardi nei processi decisionali, ma, soprattutto, con l'introduzione di un modello innovativo nell'esercizio delle funzioni amministrative - in virtù del quale l'intervento della PA è solo postumo ed eventuale - e con la previsione di forme di trasparenza e di accessibilità, anche finalizzate al controllo dell'operato amministrativo (tale articolato percorso riformatore trova l'abbrivio nella l. n. 241/1990, modificata, anche sostanzialmente, con le leggi n. 15/2005, n. 69/2009, n. 124/2015 ed è stato implementato con il d.lgs. n. 33/2013 e con il d.lgs. n. 97/2016).