Torna indietro

L'ordine del mondo. Le simmetrie in fisica da Aristotele a Higgs

L'ordine del mondo. Le simmetrie in fisica da Aristotele a Higgs
19,00 -5%   20,00 

Ordina ora per riceverlo lunedì 5 luglio. 

38 punti carta PAYBACK
Brossura:
233 Pagine
Editore:
Bollati Boringhieri
Pubblicato:
12/06/2013
Isbn o codice id
9788833922621

Descrizione

Il mondo ci appare come una lunga serie di contingenze locali: ogni fatto accade per ragioni sue e quindi ogni previsione relativa al fatto successivo sembra azzardata. C'è però un altro modo di guardare il mondo, ed è quello fondato sulle regolarità intrinseche, sulle trame ordinate della sua tessitura sottile. In fisica il discorso sulla struttura del mondo giunge a noi addirittura da Anassimandro, ma è con Einstein che si fa strada prepotentemente l'idea di necessità, o di inevitabilità, nel mondo fisico. E con la relatività ristretta, nel 1905, che per la prima volta entra a far parte della fisica il concetto di simmetria come elemento fondamentale della spiegazione del mondo. Da Einstein in poi, il mondo apparirà dotato di una sua struttura intrinseca, che permette lo sviluppo di certe regolarità, mentre ne nega altre, proprio come avviene nel "Castello dei destini incrociati" di Italo Calvino, dove il gioco di incroci tra le storie raccontate dai tarocchi permette alcuni sviluppi narrativi e solo quelli, con regole ben definite e inaggirabili.