Torna indietro

Ai papaveri non piace appassire. Dedicato ai genitori che vogliono parlare ai bambini del fine vita

Ai papaveri non piace appassire. Dedicato ai genitori che vogliono parlare ai bambini del fine vita
7,42 -25%   9,90 

Ordina ora per riceverlo venerdì 20 maggio. 

15 punti carta PAYBACK
Cartonato:
46 Pagine
Editore:
Taita Press
Pubblicato:
01/04/2017
Isbn o codice id
9788869530272

Descrizione

Come conciliare il dovere di non traumatizzare i bambini (dai tre anni e mezzo ai nove anni e mezzo) e il loro diritto a sapere la verità sulla morte e sul lutto? Dobbiamo educare i bambini di fronte al trauma della morte violenta - e della morte in genere - a imparare ad accettare la realtà e ad affrontarla anche emotivamente, oppure a rifiutarla e a sottrarvisi in qualche modo anche distraendosi, oppure ancora a sospendere il giudizio? Nel primo caso dobbiamo comunicare al bambino dei "fatti", negli altri due casi dobbiamo raccontare "favole". Questo libro vuole dimostrare che "fatti" e "favole" non sono incompatibili nella comunicazione sulla morte e sul lutto con i bambini. Quello che conta è l'ordine: con un bambino non bisognerebbe mai cominciare con le "favole" (che parlano del desiderio che la morte non ci sia o possa essere vinta) e finire con i "fatti" (che parlano dell'impossibilità di evitare la morte e il lutto), ma bisognerebbe prima pronunciare parole di realismo e poi parole di desiderio.