Torna indietro

Tra le pieghe dell'orizzonte. Parole e spazi nella poesia francese contemporanea

Tra le pieghe dell'orizzonte. Parole e spazi nella poesia francese contemporanea
17,25 -25%   23,00 

Ordina ora per riceverlo martedì 27 ottobre. 

34 punti carta PAYBACK
Brossura:
204 Pagine
Editore:
Marsilio
Pubblicato:
20/11/2012
Isbn o codice id
9788831714105

Descrizione

Il percorso scelto mette in evidenza alcune tappe della poesia francese moderna e contemporanea che, partendo da Philippe Soupault e passando per René Char, arriva alle manifestazioni di poeti più recenti come Jean Tardieu e André du Bouchet. Frédéric-Jacques Temple, Yves Bonnefoy, Jacques Réda, Philippe Jaccottet e Bernard Noel continuano a proporci le loro ricerche poetiche. Fondamentale risulta in questi poeti la componente spaziale che comprende il paesaggio naturale (Jaccottet e altri), il paesaggio urbano (magari attraversato dal jazz in Soupault e Réda) e il supporto bianco della pagina con sullo sfondo la figura di orizzonte che diventa la ricerca del "vero luogo" in Bonnefoy o la linea su cui scrivere per André du Bouchet: mentre per Noel è la pelle stessa che diventa linea discriminante tra il "dentro" e il "fuori" del corpo. Agli orizzonti interni della storia (ad esempio la guerra) e della scrittura si affiancano gli orizzonti del mito: come quelli attraversati da Orione, figura ricorrente in più poeti, ma che in Char diventa meteora essenziale della parola poetica.