Torna indietro

La preistoria della logica polivalente nell'antichità

La preistoria della logica polivalente nell'antichità
15,30 -15%   18,00 

Ordina ora per riceverlo martedì 27 agosto. 

31 punti carta PAYBACK
Brossura:
174 Pagine
Editore:
Ets
Pubblicato:
14/11/2014
Isbn o codice id
9788846739780

Descrizione

Principio di Bivalenza: ogni proposizione è vera o falsa. E giusto attribuirlo ad Aristotele, ma questa non è tutta la storia. Alcuni logici, a partire già dal Medioevo, pensavano che lo Stagirita ammettesse delle eccezioni e che alcune proposizioni non fossero né vere né false. Questo libro adotta un punto di vista un po' differente. Aristotele è stato il precursore della moderna logica polivalente soprattutto perché ha introdotto una differenziazione all'interno dei valori di verità fondamentali Vero e Falso, distinguendo diversi modi in cui una proposizione può essere vera o falsa. L'autore sviluppa sistematicamente questa scoperta arrivando a costruire una vera e propria logica dei valori di verità fondamentali e derivati. Ma non si limita a questo. La sua ambizione è cogliere sul nascere alcune delle idee che stanno alla base del successivo sviluppo della logica polivalente: dai poemi omerici alle tragedie attiche Offenberger mostra che non solo Aristotele ma l'intera cultura greca è permeata molto più di quanto siamo soliti credere dal pensiero "polivalente".