Torna indietro

Il re dei khazari. Apologia della religione ebraica

Il re dei khazari. Apologia della religione ebraica
15,20 -5%   16,00 

Ordina ora per riceverlo lunedì 12 luglio. 

30 punti carta PAYBACK
Libro:
294 Pagine
Editore:
Bollati Boringhieri
Pubblicato:
01/01/1991
Isbn o codice id
9788833906362

Descrizione

Scritto originalmente in arabo, il libro è il dialogo tra un saggio ebreo e un re dei Khàzari - popolo pagano del Volga che si era convertito all'ebraismo nel secolo VIII. Il re ha della divinità un concetto greco, il saggio cerca di dimostrare la superiorità della religione rivelata sulla speculazione filosofica, e difende la fede ebraica dalle argomentazioni dei filosofi cristiani e musulmani. Affermazione della assoluta trascendenza di Dio e della irriducibilità della religione a filosofia nazionale, "Il re dei Khàzari" conobbe una grande diffusione in traduzione ebraica per tutto il Medioevo, ed è il più importante documento di quella grande cultura arabo-ebraica che fiorì in Spagna dopo l'anno Mille.
In esso si possono individuare gli elementi fondamentali della cultura israeliana che confluiranno nella tradizione cattolica, ma il testo si offre al lettore moderno soprattutto come un grande compendio delle concezioni del mondo, dell'intricato viluppo di sette e dei problemi posti alla filosofia dalla religione nel Medioevo.