Torna indietro

La subfornitura. Titolo III dei singoli contratti. Supplemento legge 18 giugno 1998 n. 192

La subfornitura. Titolo III dei singoli contratti. Supplemento legge 18 giugno 1998 n. 192
112,00

Ordina ora per riceverlo venerdì 4 dicembre. 

224 punti carta PAYBACK
Rilegato:
644 Pagine
Editore:
Zanichelli
Pubblicato:
01/01/2003
Isbn o codice id
9788808091598

Descrizione

"La legge 18 giugno 1998, n.192, sul contratto di subfornitura nelle attività produttive - noto, nella prassi aziendale italiana, quale "subfornitura industriale" ovvero come fabbricazione o lavorazione "per conto terzi" […] ha presentato un'ampia serie di questioni interpretative già dalla sua emanazione, come dimostrano le modifiche apportate dall'art. 11 della legge 5 marzo 2001, n.57 (in tema d'abuso di "dipendenza economica" rilevante per il mercato), nonché, da ultimo, ex art. 10 del d.lgs. 9 ottobre 2002, n.231, in materia d'interessi moratori sui termini di pagamento, al fine di armonizzarne la quantificazione legale rispetto agli altri contratti commerciali di cui alla Direttiva n. 2000/35/CE. Il commento è conformato sulla base dell'impostazione normativa: definizione della subfornitura e rapporti esclusi, forma del contratto, clausole necessarie, termini di pagamento con relative sanzioni civili, sub-contrattazione, responsabilità delle parti nella produzione complessa, limitazione allo jus variandi, modalità del recesso, disciplina della proprietà industriale, aspetti tributari e processuali, diritto transitorio. Sono stati presi peraltro in considerazione ulteriori profili egualmente essenziali per l'applicazione della legge in commento nei rapporti transnazionali di off-shore subcontracting, come la disciplina doganale sull'origine dei beni complessi e sull'indicazione "Made in…" (oggetto di una specifica previsione normativa nell'originario testo della legge stessa), la regolamentazione comunitaria sugli accordi di specializzazione produttiva (riformulata dal Regolamento 29 novembre 2000, n.2658/CE) o gli aspetti di diritto internazionale privato, oltre alla disciplina materiale uniforme sulla vendita dei beni mobili eventualmente applicabile alla fattispecie; una particolare attenzione è stata rivolta - infine - verso la nuova figura d'abuso della "dipendenza economica" (introdotta dall'art. 9 della legge in commento) ed ai suoi tratti differenziali sia con la disciplina contrattuale in tema di clausole vessatorie sia con la più generale legislazione antitrust"