Torna indietro

Il testamento di Mosè. Antologia del «Sifrè Devarim» (Deuteronomio)

Il testamento di Mosè. Antologia del «Sifrè Devarim» (Deuteronomio)
15,20 -5%   16,00 

Ordina ora per riceverlo mercoledì 20 ottobre. 

30 punti carta PAYBACK
Brossura:
160 Pagine
Editore:
La Giuntina
Pubblicato:
08/04/2021
Isbn o codice id
9788880578789

Descrizione

"Parole" (Devarim) è il titolo ebraico dell'ultimo libro della Torà, il Deuteronomio. Questo libro, ambientato nelle steppe di Moab, alle soglie della Terra Promessa, si presenta come l'ultimo discorso di Mosè, tenuto nello stesso giorno, alla vigilia della sua morte, come il suo testamento spirituale. "Libri" (Sifré de-be-Rav) è il nome del più antico commento rabbinico alla Torà, in questo caso al Deuteronomio. Si tratta di un midràsh di halakhà, dal momento che il suo contenuto è legale, ma che comporta non pochi sviluppi anche di aggadà, ossia teologici, a cominciare dall'unità di Dio proclamata dallo Shema' Jisra'el. Questa antologia ne raccoglie i più significativi: dalla giustizia alla preghiera, dall'idolatria all'imitatio Dei, dalla Terra d'Israele alla benedizione di Abramo.