Torna indietro

Fra trono e opinione. La vita politica castigliana nel Cinque e Seicento

Fra trono e opinione. La vita politica castigliana nel Cinque e Seicento
12,50 -50%   25,00 

Ordina ora per riceverlo martedì 27 ottobre. 

25 punti carta PAYBACK
Libro:
572 Pagine
Editore:
Marsilio
Pubblicato:
01/01/2002
Isbn o codice id
9788831781152

Descrizione

Nella Castiglia del Cinque e Seicento la vita politica non era appannaggio dei gruppi di potere e degli ambienti circostanti il trono. Ad essa partecipavano invece, a vario titolo e in vario modo, molteplici protagonisti istituzionali e non. All'interno o attorno al parlamento - le 'Cortes' -, alle università, ai municipi grandi e piccoli, ai centri della vita religiosa e delle attività economiche, i problemi del regno venivano discussi e valutati da una classe politica composita, attenta e dotata di notevole spirito critico. Anche nelle piazze e nelle strade di città e campagne si parlava con passione e libertà delle guerre europee, del Nuovo Mondo, dei fatti e misfatti dei governanti e dei potenti. La corte non era indifferente a questo brusio insistente che il suo operato suscitava, tanto da esserne talvolta condizionata. Solo l'Inquisizione si sottrasse alla consueta dialettica ampia della vita pubblica, divenendone anzi un limite che era pericoloso superare. Ma non sempre essa riuscì a evitare le espressioni di un dissenso che sapeva spaziare dalle pagine allusive di alcuni intellettuali alle battute da osteria e ai detti popolari.