Torna indietro

I tuoi occhi come pietre. Trauma e memoria in W.G. Sebald, Paul Celan, Charlotte Salomon

I tuoi occhi come pietre. Trauma e memoria in W.G. Sebald, Paul Celan, Charlotte Salomon
17,57 -5%   18,50 

Ordina ora per riceverlo lunedì 9 agosto. 

35 punti carta PAYBACK
Brossura:
192 Pagine
Editore:
Castelvecchi
Pubblicato:
27/06/2020
Isbn o codice id
9788832829242

Descrizione

«Il tuo occhio, come pietra cieco», così recita un verso di Paul Celan, testimone diretto della Shoah. Era il 1959, e sessant'anni dopo le immagini dell'orrore, ora riproducibili e modificabili, vengono filtrate da retoriche di segno diverso e tendono a generare oblio anziché memoria. L'appello a "non dimenticare" risuona, così, sempre più stanco. Ecco che diventano preziose le opere di chi ha saputo affrontare l'atto stesso della memoria come trauma personale e politico. Al di là delle condanne e dei silenzi, i lavori di W.G. Sebald, Paul Celan e Charlotte Salomon raccontati in questo libro mettono in scena la lotta tra la responsabilità, l'accusa e l'oblio. Romanzi, versi, pitture-fumetto: tre interrogazioni radicali e diversissime sulla cecità che ci coglie quando ricordiamo. Tre scritture della memoria divisa, delle amnesie necessarie, dei conflitti della ripetizione.