Torna indietro

Per un umanesimo scientifico. Storia di libri, di mio padre e di noi

Per un umanesimo scientifico. Storia di libri, di mio padre e di noi
24,70 -5%   26,00 

Ordina ora per riceverlo martedì 7 dicembre. 

49 punti carta PAYBACK
Brossura:
426 Pagine
Editore:
Einaudi
Pubblicato:
10/05/2010
Isbn o codice id
9788806202811

Descrizione

Paolo Boringhieri, classe 1921, apparteneva a quella generazione di intellettuali, cresciuti dentro il fascismo e il suo clima di censura e chiusura culturale, che si ritrovarono fra le mani alla fine della guerra un'Italia da ricostruire, in senso materiale, ma anche culturale e morale. Uno dei centri nevralgici della rinascita culturale nel dopoguerra fu senza dubbio la casa editrice Einaudi, in cui Boringhieri fece il suo "apprendistato" per otto anni, dal 1949 al 1957, dirigendo le collane scientifiche. Qui prese corpo la sua idea di costruire e consolidare un nuovo "umanesimo scientifico", un sapere da immettere nel vivo della cultura nazionale, un ponte editoriale tra le due culture, in una visione unitaria e moderna. Quando nel 1957 Giulio Einaudi propose a Boringhieri di acquistare le "Edizioni Scientifiche Einaudi", quello che era un progetto di editoria scientifica all'interno di una casa editrice generalista, diventò infine un grande progetto culturale, cui Paolo Boringhieri dedicò tutte le sue energie. Attraverso il lavoro di Boringhieri, il libro mostra dunque la vicenda più ampia delle radici editoriali della cultura scientifica del dopoguerra e del tentativo, da parte di alcuni, di riconquistare alla scienza il prestigio che aveva perduto nella prima metà del Novecento.