Torna indietro

Un volgo disperso. Contadini d'Italia nell'Ottocento. Nuova ediz.

Un volgo disperso. Contadini d'Italia nell'Ottocento. Nuova ediz.
24,70 -5%   26,00 

Ordina ora per riceverlo martedì 26 ottobre. 

49 punti carta PAYBACK
Rilegato:
424 Pagine
Editore:
Einaudi
Pubblicato:
15/09/2021
Isbn o codice id
9788806250676

Descrizione

Chi erano i contadini delle campagne italiane dell'Ottocento? Quali furono le condizioni di vita di una classe subalterna tra tutte, tradizionale oggetto per i contemporanei di commiserazione o paura? Per la conoscenza storica i lavoratori della terra sono rimasti nell'ombra, cancellati dalla cultura dominante anche perché privi dei mezzi per farsi conoscere. In assenza di testimonianze dirette, saranno i medici condotti, obbligati a vivere tra i contadini per occuparsi della loro salute, a fornirci una preziosa testimonianza storica. Con l'obiettivo di risanare l'ambiente di lavoro e di vita della collettività attraverso il controllo dei fondamentali parametri dell'igiene: aria, acqua, suolo, la classe medica fece affiorare le condizioni di vita di quel mondo sconosciuto. Impegnati nella lotta contro le malattie epidemiche e la mortalità infantile, i medici condotti denunziarono le condizioni di vita dei contadini in numerose inchieste e statistiche realizzate dai regimi napoleonici, dall'Austria e poi, sistematicamente, dallo Stato italiano.